Centro di documentazione sull'emigrazione parmense

Mappa della provincia di Parma

Approfondimenti tematici

Contatti

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi110
mod_vvisit_counterIeri107
mod_vvisit_counterQuesta settimana217
mod_vvisit_counterLa scorsa settimana855
mod_vvisit_counterQuesto mese3271
mod_vvisit_counterLo scorso mese3398
mod_vvisit_counterTotale323343

 

Sia nel periodo napoleonico che negli ultimi decenni del Ducato, il fenomeno migratorio appare in espansione e presenta, spesso, aspetti drammatici.
Si apre l’emigrazione verso l’Inghilterra e verso le Americhe, aggiungendosi a quella verso gli altri stati italiani, l’Europa e il bacino del Mediterraneo.
Emergono gravi problemi legati allo sfruttamento dei minori e alla destrutturazione delle famiglie; la presenza dei suonatori ambulanti di organetto, molti dei quali provenienti dall’Appennino parmense, suscita, in diversi Paesi, come Francia, Inghilterra e Stati Uniti, aspre polemiche e ripetuti interventi delle autorità in materia di polizia e di immigrazione.