Centro di documentazione sull'emigrazione parmense

Mappa della provincia di Parma

Approfondimenti tematici

Contatti

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi52
mod_vvisit_counterIeri121
mod_vvisit_counterQuesta settimana521
mod_vvisit_counterLa scorsa settimana663
mod_vvisit_counterQuesto mese1250
mod_vvisit_counterLo scorso mese3241
mod_vvisit_counterTotale284627

Sudditi parmensi residenti a Parigi o nella Banlieu al 1° marzo 1854


La Francia fu a lungo la meta privilegiata dei nostri emigranti, che ne percorsero l’intero territorio;
qui ci limitiamo a riportare parte di un documento relativo alla presenza di sudditi parmigiani a Parigi e nella Banlieu al 1° marzo 1854

Sudditi parmensi residenti a Parigi o nella Banlieu al 1° marzo 1854

professione

sesso

numero

residenti in rue d'Aligre

residenti in rue S.te

Marguerite

note

rentier

M

1

 

 

 

interprète

M

1

 

 

 

artiste

M

3

 

 

 

artiste

F

2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

marchand ambulant

M

1

 

 

prison

marchand

M

1

 

1

 

courtier

M

1

 

 

 

négociant

M

1

1

 

 

commissionaire

M

1

 

1

 

 

 

 

 

 

 

musicienne ambulante

F

1

 

1

 

soneur d'orgue

M

2

 

1

 

musicien ambulant

M

62

52

8

 

maestro d'instruments

M

1

1

 

 

saltimbanque

M

1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cultivateur

M

2

 

2

 

journalier

M

1

 

1

 

charron

M

1

 

 

 

mineur

M

1

 

1

 

cantonnier

M

2

 

2

 

balayeur

M

2

 

2

 

ebéniste

M

1

 

 

 

mécanicien

M

1

 

 

 

confiseur

M

1

 

 

 

cuisinier

M

1

 

 

 

totale

 

92

54

20

 



I soggetti elencati sono 92; di essi 20 abitavano nella stessa rue S.te Marguerite dove abitavano, come abbiamo visto, i nostri emigranti quasi 50 anni prima; ben 54 abitavano invece nella vicina rue d’Aligre, al n. 14; più di due terzi erano suonatori ambulanti.
         [Archivio di Stato di Parma - Fondo Dipartimento di Grazia, Giustizia e Buongoverno busta 57]